Coronavirus, 13esima vittima a Cosenza

Si è spenta nel reparto di pneumologia dell’ospedale dell’Annunziata una donna di 84 anni, A.D. originaria di Francavilla Marittima, risultata positiva al Covid 19 e ricoverata appena ha iniziato ad accusare i sintomi.
Potrebbe aver contratto il coronavirus da un congiunto rientrato dall’estero. Una seconda persona del centro jonico cosentino alla quale la malattia è stata diagnosticata, si trova in isolamento domiciliare.
Sale così a sette il numero dei decessi in provincia di Cosenza: tre erano originarie di San Lucido, una di Rende, una di Paola, una di Cosenza. Nel complesso, considerando anche la persona che ha perso la vita allo Jazzolino di Vibo Valentia, il bilancio delle vittime da coronavirus in Calabria è di 13 morti.