Bancarotta fraudolenta, Occhiuto rinviato a giudizo

Il gup di Cosenza Francesco Branda ha rinviato a giudizio il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto nell’ambito dell’inchiesta per la bancarotta fraudolenta della Ofin. È stata  condannata a 1 anno e 4 mesi di reclusione, con pena sospesa, la sorella, Annunziata Occhiuto,amministratrice della società nel periodo che ha preceduto il fallimento. Archiviata invece la posizione di Carmine Potestio capo di gabinetto nella prima giunta Occhiuto.