Sanità, continua la protesta degli Oss dell’ospedale di Cosenza

Continua la protesta degli Operatori socio sanitari cosentini che da fine mese saranno senza contratto. L’Azienda ospedaliera ha annunciato di voler internalizzare i servizi finora svolti dai 92 operatori. Dopo i sit-in dei giorni scorsi e la protesta sul tetto della direzione generale dell’azienda, e poi anche davanti alla cittadella regionale a Catanzaro, stamattina un gruppo di Oss si è presentato davanti alla Prefettura di Cosenza chiedendo di poter incontrare il prefetto Paola Galeone. I manifestanti sono stati poi ricevuti dal capo gabinetto che ha loro assicurato l’apertura di un tavolo tecnico per mercoledì. Nel pomeriggio ci sarà un incontro in municipio.