Mimmo Lucano indagato per truffa

Secondo filone dell’inchiesta “Xenia”

Mimmo Lucano, sindaco sospeso  di Riace, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Locri insieme ad altre 9 persone accusate di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche per 134 mila euro. Si tratta del secondo filone dell’inchiesta “Xenia” per cui il primo cittadino  è stato ieri rinviato a giudizio insieme ad altri 25 imputati.