Lucano rinviato a giudizio

Il processo inizierà l’11 giugno

Mimmo Lucano andrà a processo. II Gup di Locri  ha rinviato a giudizio il sindaco sospeso di Riace insieme ad altre 29 persone coinvolte nell’inchiesta Xenia sui progetti di accoglienza agli immigrati.  A Lucano e agli altri imputati  sono contestati i reati di associazione per delinquere, truffa con corrispondente danno patrimoniale per lo Stato, abuso d’ufficio, peculato, concussione, frode in pubbliche forniture, falso e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.   Lucano non è stato presente in aula, i suoi legali avevono chiesto  il non luogo a procedere.
Lucano è attualmente sottoposto al provvedimento di divieto di dimora a Riace, in attesa del pronunciamento del Riesame dopo l’annullamento con rinvio disposto dalla Cassazione. Il processo inizierà l’11 giugno. Il Viminale ha già fatto sapere di volersi costituire parte civile.