“Gotha”, scarcerato l’ex deputato Paolo Romeo

Scarcerato, per decorrenza dei termini di custodia cautelare. L’avvocato Paolo Romeo, oggi 72enne, torna in libertà. Considerato negli inquirenti il capo della cupola massonica della ‘ndrangheta, tra i motivi per i quali nel maggio del 2016 era finito in manette nell’ambito dell’operazione “Fata Morgana”, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, l’ex deputato del PSDI, è stato scarcerato questa mattina su disposizione del tribunale reggino.
Da uomo libero, ha già potuto seguire il processo in cui è imputato, difeso dall’avvocato Carlo Morace.
Romeo è ritenuto dagli inquirenti figura chiave dell’inchiesta poi confluita nel maxi processo “Gotha” che si sta celebrando in riva allo stretto, proprio in quanto ritenuto il vertice della cupola politico-affaristico-mafiosa che per anni avrebbe condizionato – ancora secondo l’accusa – la vita politico-amministrativa della città di Reggio Calabria.
Assieme a Romeo, alla sbarra vi sono altre decine di persone, accusate di far parte della stessa associazione segreta.