Agricoltura: Parentela (M5S), “Stanziati 500 mln per le filiere”

“Il governo ha stanziato 500 milioni di euro a favore degli investimenti per le filiere agricole e agroalimentari italiane. Ne conseguiranno grandi opportunita’ di crescita per la Calabria, che in questo ambito ha storia e vocazione di primo piano. E’ una misura senza precedenti, definita in concomitanza con il decreto Emergenze Agricoltura, che invece interviene sui danni della Xylella e delle gelate in Puglia, come sulla crisi dei settori ovino-caprino e agrumicolo”.Lo afferma, in una nota, il deputato del M5S Paolo Parentela, capogruppo della commissione Agricoltura, il quale aggiunge: “Si tratta di un intervento eccezionale per rilanciare il Made in Italy, che registra una qualita’ straordinaria nel comparto agricolo e agroalimentare. Nel complesso mezzo miliardo di euro potra’essere speso per la produzione primaria, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, per la promozione e la pubblicita’ di prodotti di qualita’ certificata o biologici e perfino a scopi di ricerca e sperimentazione. Nello specifico il governo – rimarca il capogruppo dei Cinque Stelle della commissione Agricoltura – ha ascoltato le nostre istanze ed e’ andato oltre ogni previsione, peraltro aumentando di 100 milioni l’importo previsto dal Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 a favore dei contratti di filiera gestiti dal Ministero. Nel campo dell’agricoltura – continua Parentela – la nostra maggioranza sta attuando politiche di sostegno mirate, consapevole che promuovere, incentivare e valorizzare le produzioni italiane significa garantire posti di lavoro, progresso economico e miglioramento della qualita’ della vita. Purtroppo in Calabria – conclude -il governo regionale, miope e inadeguato, non accompagna questi nostri sforzi con azioni di tutela ambientale e delle imprese del settore. Il presidente della Regione, Mario Oliverio, continua a ignorare le vicende delle discariche e degli impianti che si vorrebbero realizzare a ridosso di attivita’ agricole di estremo pregio”. (AGI) Red/Adv