Traffico di reperti archeologici a Vibo Valentia, in 8 a giudizio

Il gup del Tribunale di Vibo Valentia ha rinviato a giudizio otto imputati accusati di aver messo in piedi un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di reperti archeologici trafugati dall’antica Hipponion di epoca greca. Per trafugare i reperti, i tombaroli hanno scavato nella zona alta di Vibo Valentia alcuni tunnel sotterranei, profondi anche 30 metri. I reperti archeologici trafugati sarebbero stati piazzati sul mercato illegale, specie estero.