‘Ndrangheta, sgomberati 3 immobili confiscati nel Reggino

Tre immobili confiscati alla criminalita’ e ancora occupati abusivamente in provincia di Reggio Calabria sono stati sgomberati.

Le forze dell’ordine hanno liberato un’intera palazzina confiscata a una nota famiglia di ‘ndrangheta a Sinopoli. Si tratta di un immobile costituito da 6 appartamenti distribuiti in 4 piani, gia’ destinati dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita’ organizzata al Comune per finalita’ alloggiative.

Lo sgombero eseguito da Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, secondo quanto comunica la prefettura, e’ avvenuto senza turbative per l’ordine pubblico e gli immobili gia’ consegnati al Comune dall’Anbsc.

   Altri due immobili sono stati sgomberati a Rosarno, anche in questo caso senza problemi di ordine pubblico. Dall’inizio dell’anno sono gia’ 7 i beni sgomberati e restituiti alla collettivita’ nel Reggino.