Metrotranvia Cosenza, il Comune vince al Consiglio di Stato

Via libera ai lavori per la realizzazione del Parco Benessere. Irricevibile la richiesta dell'imprenditrice Gabriele: "l'interesse pubblico ha la priorità su quello privato"

Cantiere metroleggera, il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del Comune di Cosenza riformando la sentenza con la quale il Tar aveva dato ragione a Milena Gabriele, la titolare del distributore di benzina su viale Mancini, danneggiata dal cantiere per i lavoro della metro.
La dona si era rivolta al tribunale amministrativo per si era rivolta per far sospendere i lavori e far riaprire la strada. ll Tar aveva accolto l’istanza dell’imprenditrice, invitando il comune di Cosenza e la regione a modificare il progetto di realizzazione della metro e del Parco del benessere. Il Comune, ritenendo impossibile adempiere, aveva impugnato il dispositivo. Per il Consiglio di Stato gli “l’immediato arresto del cantiere potrebbe comportare pregiudizi per l’interesse pubblico certamente prevalenti su quelli meramente patrimoniali, che la società di Milena Gabriele prospetta quali conseguenze della continuazione del lavori”.
Continuano dunque i lavoro su Viale Mancini per la realizzazione del Parco Benessere