Fisco: nel Cosentino medico evasore di imposte per 290mila euro

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto un medico che dal 2014 non ha dichiarato compensi per circa 500 mila euro e non ha presentato alcuna dichiarazione Iva, pur avendo eseguito operazioni imponibili per oltre 670 mila euro. Sono stati i militari della Compagnia di Paola a smascherare il medico evasore grazie all’utilizzo delle banche dati a disposizione della Guardia di Finanza. L’attivita’ ispettiva e’ stata effettuata anche attraverso indagini finanziarie, su numerosi conti correnti ed altri rapporti, aperti presso diversi istituti, nonche’ migliaia di operazioni bancarie. E’ stato cosi’ possibile ricostruire la reale posizione fiscale del professionista, i compensi percepiti e non dichiarati, l’Iva non dichiarata, dovuta e non versata. Al termine della verifica fiscale e’ stata rilevata, quindi, la mancata dichiarazione di compensi per circa 500 mila euro, operazioni imponibili ai fini Iva per oltre 670 mila euro e sono state calcolate imposte evase per 290 mila euro. Inoltre, il professionista e’ stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria, per la commissione del reato di “Omessa dichiarazione” ed ora rischia anche la reclusione fino a quattro anni.