La tragedia di Isola, si indaga per omicidio colposo

 Avviata dai carabinieri di Crotone a carico (per ora) di ignoti. Sullo sfondo un testimone e una registrazione audio che, se autenticata, fornisce una ricostruzione interessante dell'accaduto. Oggi in archivio i funerali. Il VIDEO di Marrelli che inveisce contro Scura

Per ora è contro ignoti, e non potrebbe essere diversamente. Ma intanto i carabinieri della compagnia di Crotone hanno avviato un’indagine con l’ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti in relazione all’incidente sul lavoro avvenuto nella notte di domenica nel quale hanno perso la vita l’imprenditore crotonese Massimo Marrelli e tre suoi operai. Che ovviamente stavano lavorando all’interno della sua tenuta a Sant’Anna, pare per lo svuotamento di alcuni pozzi neri.

 

Gli investigatori dell’Arma, in particolare, devono accertare se fosse regolare che quelle persone erano intente a scavare un fosso nella tenuta dell’imprenditore a quell’ora di notte e se tutte le misure di sicurezza siano state preventivamentre rispettate. Ma se i carabinieri procedono (contro ignoti) va anche detto che contestualmente nessun fascicolo, invece, è stato finora aperto dalla procura della Repubblica che attende l’esito degli accertamenti condotto proprio dai carabinieri. Ma ci sono degli elementi interessanti a tal proposito. Al vaglio dei militari il racconto di un altro operaio testimone oculare dell’incidente e una registrazione audio recapitata a diversi soggetti tramite la chat di watsapp, che è stata acquisita agli atti dai militari, nella quale si fa una ricostruzione dell’accaduto. I carabinieri devono procedere all’identificazione della persona che ha registrato l’audio e verificare la veridicità del racconto.

Oggi intanto vanno in archivio i partecipatissimi funerali del noto imprenditore e dei tre operai che quella notte hanno scavato nella sua tenuta. E non sono pochi quelli che si sono prodigati, e si prodigano, nella narrazione di un personaggio fumantino e ostinato che più volte è entrato a nche in palese conflitto con i vertici istituzionali del pianeta sanità. Per certi aspetti epica la sua litigata nella stanza di Scura, con quest’ultimo in qualche modo “costretto” a uscire dalla sua stessa stanza (per la cronaca il compianto Marrelli è quello con la camicia azzurra…).

 

 

I.T.