Enzo Pellegrino presenta oggi ai Licei di Cetraro il suo ultimo libro

Un omaggio alla sua città e alla sua impronta benedettina, per l’ultima giornata di Libriamoci.

 Nell’aula magna dei Licei di Cetraro, oggi, venerdì 26 ottobre, con inizio alle ore 11,00, si concluderà la quinta edizione del progetto “Libriamoci – Giornate di lettura nelle scuole. La giornata conclusiva di questo progetto vedrà, in particolare, protagonista Enzo Pellegrino, che presenterà agli studenti il suo ultimo libro ”Come ombra d’amore. Memorie dell’ultimo vicario”. Il progetto ha già avuto come protagoniste, nelle giornate di mercoledì e di giovedì, Ester Portadibasso, autrice, insieme a Pia Sbarra, dei libri “A due passi dal mare” e “La foto nel taschino”, e Maria Antonietta Spadorcia, giornalista parlamentare del Tg2, autrice del libro “Di corsa e di carriera”. Il programma dell’incontro, che sarà moderato da Monica Candreva,docente di Filosofia nei Licei di Cetraro, dopo i saluti del dirigente scolastico, Graziano Di Pasqua, prevede anche gli interventi dell’assessore comunale alla Cultura, Fabio Angilica, e di Carlo Andreoli, architetto e storico locale. “Il nostro Istituto – ha commentato, a proposito dell’iniziativa, il dirigente scolastico Graziano Di Pasqua – è stato lieto di aderire ancora una volta all’iniziativa “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”. I nostri studenti hanno avuto l’opportunità di incontrare gli autori di alcuni testi letti in classe con i loro insegnanti, di dialogare con loro, di porre domande. Molto autorevoli gli autori ospiti di quest’anno: la professoressa Ester Portadibasso, docente di questo istituto, la dottoressa Maria Antonietta Spadorcia, giornalista parlamentare di Rai 2, e il professore Enzo Pellegrino, già docente del nostro Liceo classico”. Il professore Enzo Pellegrino, già docente di filosofia, pittore e scrittore, autorevole e stimato esponente del mondo culturale cetrarese, che vive ormai da tempo a Bologna, è, infatti, tornato nella sua città d’origine, (la sua “Itaca”), proprio per questa iniziativa. “Itaca è un sogno che non puoi cancellare: Cetraro, la riviera dei cedri, la memoria, le storie – ha, infatti, dichiarato – Il Vicario incontra i ragazzi dell’Istituto “Silvio Lopiano”, una scuola d’eccellenza del Tirreno cosentino grazie all’impegno, illuminato e illuminante, del preside Graziano Di Pasqua, dei docenti, e alla vivacità creativa dei ragazzi. Una scuola che è un “Convivio” di scienza e umanesimo, di ricerca e d’impegno civile, premiata per la Legalità da parte del Presidente della Repubblica. Il vice-vicario è emozionato nel tornare alla sua scuola, nella sua Itaca, dopo tante odissee”. Il libro al centro dell’iniziativa di oggi è, infatti, un omaggio che il professore Enzo Pellegrino ha fatto alla sua città e alla sua forte impronta benedettina, che rivive proprio nelle vicende cetraresi dell’ultimo Vicario di Montecassino. Inoltre, lo stesso professore Pellegrino ha vissuto per molti anni proprio nell’antico palazzo del Vicario di Cetraro, fino a quando, anche grazie alla sua sensibilità, il Comune di Cetraro ha acquistato anche la porzione di sua proprietà per ristrutturare l’antico edificio, crocevia e sintesi della storia benedettina cetrarese.

C. R.