Infrastrutture, al via a Reggio lavori sulla Armo-Santa Venere

Sono state avviate le operazioni di delimitazione del cantiere per la riqualificazione complessiva della strada Armo – Santa Venere, importante arteria stradale collinare che collega il borgo di Santa Venere al centro di Reggio. L’opera è stata aggiudicata provvisoriamente, per un importo complessivo di 420 mila euro finanziato con fondi del Decreto Reggio, all’impresa Consorzio Triveneto Rocciatori S.c.a.r.l.

Questa mattina è stato effettuato un primo sopralluogo dei tecnici, in attesa dell’arrivo dell’impresa che procederà all’avvio del cantiere. Nella prossima settimana si procederà all’aggiudicazione definitiva, sotto riserva di legge, in attesa della stipula del contratto, che consentirà l’avvio di un intervento molto atteso dai cittadini residenti nell’area di Santa Venere. Soddisfazione per l’importante passo in avanti nella fase di cantierizzazione dell’opera e’ stata espressa dal sindaco Giuseppe Falcomatà, dal Vicesindaco Armando Neri, dall’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Muraca e dal consigliere metropolitano delegato alla viabilità Demetrio Marino.

L’intervento da 420 mila euro sulla Armo – Santa Venere è un primo cospicuo stralcio, circa un quarto dell’importo totale, del più complessivo investimento da 2 milioni di euro, finanziato dall’Amministrazione Falcomatà con la rimodulazione del Decreto Reggio e destinato alla viabilità di accesso per il borgo collinare di Santa Venere. Dopo la messa in sicurezza dei tratti pericolanti della Trunca – Santa Venere, avvenuta nella primavera di quest’anno, l’intervento di riqualificazione della Armo – Santa Venere, che dopo la delimitazione delle aree di cantiere, partirà ufficialmente la prossima settimana, riguarderà la messa in sicurezza dei costoni rocciosi e la posa in opera delle reti per il contenimento delle pendenze, per evitare ulteriori crolli, oltre alla riqualificazione del manto stradale nelle parti più ammalorate.

La definitiva riqualificazione dell’arteria stradale si avrà infine con il secondo stralcio del finanziamento complessivo da 2 milioni, che e’ attualmente in fase di progettazione esecutiva e che sarà avviato nei prossimi mesi.