Operazione Stammer, condanne per 400 anni

Duro colpo al narcotraffico internazionale

Aula di tribunale

Oltre 400 anni di carcere per narcotraffico internazionale di cocaina. Questo il verdetto del gup distrettuale di Catanzaro, Paolo Mariotti, nel processo nato dall’operazione antidroga denominata “Stammer”, condotta sul campo dalla Guardia di Finanza, con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia, e scattata nel gennaio dello scorso anno. Nonostante il rito abbreviato – che e’ valso agli imputati uno sconto di pena pari ad un terzo – il verdetto del gup è pesante e sposa in pieno la tesi dell’accusa sostenuta dal pm della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo. In alcuni casi, le condanne superano anche le stesse richieste di pena. La cocaina – per un totale di 8mila chili – sarebbe stata importata dai clan vibonesi, reggini, lametini e crotonesi con diramazioni in mezzo mondo. Venti anni di reclusione a testa, fra gli altri, per il boss Filippo Fiare’ di San Gregorio d’Ippona, per il broker della cocaina Francesco Ventrici di San Calogero e per Salvatore Pititto di Mileto. Un’organizzazione complessa, composta da diversi sodalizi criminali che avrebbe messo in piedi un colossale traffico di cocaina ospitando nel Vibonese narcotrafficanti colombiani di primo piano. Dopo gli arresti, la collaborazione con la giustizia di Oksana Verman, amante di Salvatore Pititto, ha irrobustito ulteriormente un impianto accusatorio gia’ solido. In totale le condanne sono 36, solo tre le assoluzioni. Le motivazioni del verdetto fra 90 giorni

ECCO  I NOMI E LE CONDANNE

Questo il verdetto per i 39 imputati: 20 anni per Francesco Ventrici, di 45 anni, di San Calogero, residente a Bentivoglio (Bo), broker internazionale della cocaina e già condannato nelle operazioni “Decollo” e “Due torri connection” (16 anni la richiesta del pm); 8 anni Oksana Verman, di 42 anni, ucraina residente a Vibo Valentia, da febbraio collaboratrice di giustizia (3 anni la richiesta di pena); 20 anni Rosario Arcuri, detto “Saro il vecchio”, di 65 anni, di Rosarno (16 anni la richiesta di pena); 9 anni Massimiliano Bufalini, di 42 anni, di Supino (Fr) (9 anni chiesti dal pm); 4 anni Francesco Buonvicino, di 47 anni, di Mesoraca (8 anni chiesti dal pm); 9 anni Antonino Cannizzaro, di 51 anni, di Rosarno (12 anni la richiesta di pena); 9 anni Gregorio Cannizzaro, di 51 anni, di Rosarno (12 anni la richiesta di pena); 12 anni Giuseppe Capano, di 49 anni, di Vibo Valentia, residente a Breno (BS) (12 anni la richiesta del pm); 9 anni per Wael Chanboura, di 37 anni, libanese, residente a Forlì(10 anni la richiesta di pena); 7 anni e 6 mesi Rocco Cutrì, di 37 anni, di Sinopoli (Rc), ma dimorante ad Aprilia (Lt, 12 anni chiesti dal pm)); 9 anni Pasquale Feroleto, di 44 anni, di Lamezia Terme (stessa pena chiesta dal pm); 17 anni Antonino Fogliaro, di 42 anni, di Mileto, residente a Reggio Calabria (13 anni chiesti dal pm); 12 anni Domenico Iannello, di 41 anni, di Mileto (16 anni chiesti dal pm); 20 anni Giuseppe Iannello, di 29 anni, di San Calogero (18 anni la richiesta di pena); 20 anni Domenico Lentini, di 51 anni, di Oppido Mamertina (Rc), residente a San Marcello Pistoiese (16 anni la richiesta di pena); 6 anni e 4 mesi anni Aurelio Mandica, di 38 anni, originario di Messina ma residente a Frosinone (9 anni la richiesta di pena); 6 anni e 4 mesi anni Luigi Mannarino, di 33 anni, di Mesoraca (9 anni la richiesta di pena); 17 anni per Giuseppe Mercuri, di 59 anni, di San Calogero (14 anni la richiesta di pena); 3 anni e 6 mesi Carlo Mussari, di 42 anni, di Marcedusa (chiesti 10 anni); 8 anni e 4 mesiGiuseppe Vittorio Petullà, di 60 anni, di Mileto, residente a Carate Brianza (14 anni la richiesta del pm); 20 anni per Salvatore Pititto, di 50 anni, di Mileto (20 anni la richiesta del pm); 7 anni e 6 mesi Massimo Polito, di 35 anni, di Mileto (7 anni la richiesta); 9 anni e 6 mesi per Calogero Rizzuto, di 66 anni, di Palermo (10 anni la richiesta del pm); 7 anni e 4 mesi per Francesco Serrao, di 51 anni, di Mesoraca (chiesti 10 anni); 12 anni e 2 mesi per Domenico Stagno, di 51 anni, di San Calogero, residente a Sala Bolognese (chiesti 10 anni); 20 anni per Filippo Fiarè, di 61 anni, boss di San Gregorio d’Ippona (chiesti 16 anni); 20 anni per Salvatore Paladino, di 59 anni, di Rosarno (18 anni la richiesta del pm); 10 anni e 6 mesi Antonio Ruggiero, di 41 anni, di Vibo Valentia (10 anni la richiesta); assoluzione per Armando Galati, di 64 anni, diMileto (erano stati chiesti 8 anni, difeso dall’avvocato Giuseppe Bagnato); 14 anni e 8 mesi Fortunato Baldo, di 23 anni, di Mileto (chiesti 15 anni); 12 anni Enzo Messina, di 51 anni, di San Pietro Casale (chiesti 12 anni); 8 anni Mariantonia Mesiano, di 47 anni, di Mileto (chiesti 13 anni); 10 anni Giuseppe Pititto, di 26 anni, di Mileto; 10 anni Giuseppe Grimaldi, di 37 anni, di Mesoraca (chiesti 12 anni); 9 anni e 6 mesi Angelo Rizzuto, di 35 anni, di Palermo (chiesti 6 anni); 8 anni e 4 mesi Michele Villì, di 42 anni, di Milano (chiesti 8 anni); assoluzione per Gianluca Pititto, di 22 anni, di Mileto (chiesti 10 anni, difeso dall’avvocato Giuseppe Monteleone); Anna Palazzo, 5 anni, di Palermo (chiesti 6 anni);assoluzione per Mario Pititto, di Rosarno (chiesti 7 anni e 6 mesi).