Operazione “Affare Comune” nel Reggino, torna libero sindaco Palizzi

Il Tribunale della Libertà di Reggio Calabria, Silvia Capone presidente, ha annullato il provvedimento di misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal gip nei confronti del sindaco di Palizzi, Arturo Walter Scerbo, e ne ha ordinato l’immediata liberazione.

Scerbo era stato arrestato lo scorso 30 giugno nell’ambito dell’operazione “Affare Comune” su diversi reati contro la pubblica amministrazione. Scerbo in particolare era accusato di tre episodi di peculato con connessi reati di falsità ideologica.

I difensori di Scerbo, gli avvocati Giuseppe Spadaro e Umberto Abate, nel corso dell’udienza tenuta ieri dinnanzi al Tribunale del Riesame hanno confutato le accuse sulla scorta della documentazione acquisita tramite indagini difensive presso il Comune di Palizzi. Accogliendo la tesi difensiva il Tdl oggi ha annullato la misura cautelare. Scerbo, che subito dopo l’arresto era stato sospeso dal Prefetto dalla carica di primo cittadino, ha già ripreso le funzioni di sindaco.