Porto di Diamante, convocazione in prefettura

La questione porto di Diamante sarà discussa in prefettura. I consiglieri comunali del Pd e di “Per una Diamante migliore” sono stati convocati al palazzo del Governo il 3 luglio. Una convocazione nata dalla sollecitazione degli stessi consiglieri comunali.

Si tratta di un tavolo tecnico con tutte le parti istituzionali, private e sociali coinvolte nella questione. In particolare, si discuterà delle segnalazioni di Pd e “Per una Diamante migliore” in merito alle gravi violazioni regolamentari ed ai gravi fatti verificatisi nel corso della seduta consiliare del 26 maggio scorso, a danno della consigliere Francesca Amoroso. “Riteniamo, insieme all’altro gruppo di opposizione, che – ha dichiarato Antonio Cauteruccio – sia a questo punto inutile partecipare al consiglio comunale di oggi anche alla luce del grave atteggiamento manifestato dalla nuova maggioranza consiliare e dal sindaco”. “L’amministrazione – ha proseguito il consigliere di minoranza – ha escluso a priori dalla discussione di oggi la popolazione e le parti in causa sfuggendo per l’ennesima volta al confronto e chiudendo per l’ennesima volta l’assemblea alla piena democrazia di cui si nutre una sana comunità. Noi facciamo i fatti, le chiacchiere, le passerelle e i convegni lasciamoli agli altri.