Truffa alla Protezione civile, in quattro a giudizio

Sono stati rinviati a giudizio i quattro indagati nell’inchiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro sulla presunta truffa ai danni della Protezione civile della Calabria per l’utilizzo degli elicotteri per lo spegnimento degli incendi boschivi.

Nell’inchiesta è coinvolta la società Elimediterranea, con sede a Vicenza, l’amministratore e socio di maggioranza della quale, Giuseppe e Luigi Tornello, padre e figlio, sono due dei quattro rinviati a giudizio dal Gup Antonio Battaglia. Gli altri sono Giuseppe Speziali, procuratore speciale della stessa societa’, ed il funzionario della RegioneCalabriaNicola Giancotti, già in servizio nella Protezione civile regionale.

I reati loro contestati sono truffa aggravata e falsità ideologica. Secondo l’accusa, l’Elimediterranea avrebbe ottenuto il pagamento di fatture già liquidate per un totale di 250 mila euro. La prima udienza del procedimento e’ fissata per il prossimo 26 settembre.