Sigilli a supermercato abusivo nel vibonese

Il deposito, che risultava dismesso, era in realtà un vero e proprio supermercato "fantasma", privo di qualsiasi atto autorizzativo, con scaffali, casse, prodotti per la cosmesi e, soprattutto, prodotti alimentari

Un’auto dei carabinieri

Un supermercato abusivo in un capannone utilizzato per lo stoccaggio di materiale ferroso dismesso.

E’ successo a Rombiolo, nel Vibonese. A scoprirlo ed a chiuderlo sono stati i Carabinieri della locale Stazione con i loro colleghi del Nas di Catanzaro.

Il deposito, che sulla carta risultava dismesso, era in realtà un vero e proprio supermercato “fantasma”, privo di qualsiasi atto autorizzativo, con gli scaffali, le casse, i prodotti per la cosmesi e, soprattutto, prodotti alimentari.

Tra l’altro, gli alimenti, della quantita’ di circa 2 tonnellate, destinati alla vendita alla clientela, erano in cattivo stato di conservazione e sono stati sequestrati. Il titolare, un uomo di 44 anni del posto, e’ stato denunciato per l’apertura arbitraria. Gli sono state inoltre comminate sanzioni amministrative per 3.000 euro