Comune Crotone, “Gettonopoli”: chiesto giudizio per 22 ex consiglieri

Falso e truffa aggravata ai danni del Comune di Crotone: per rispondere di questa accusa il procuratore della Repubblica Giuseppe Capoccia ha chiesto al giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Crotone, Michele Ciociola, il rinvio a giudizio di 22 ex consiglieri comunali in carica nella passata consiliatura, quella guidata dal sindaco Peppino Vallone dal 2011 al 2016. L’indagine e’ quella conosciuta come “Gettonopoli” dal momento che riguarda i le indennita’ che i consiglieri percepiscono per la loro presenza nelle varie commissioni permanenti; nella fattispecie gli indagati sono accusati di aver percepito, nell’arco di un solo anno, quasi 357 mila euro di gettoni di presenza la meta’ dei quali in modo irregolare. Le indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Crotone hanno infatti accertato, tramite la consultazione dei verbali di riunione, che i consiglieri avrebbero preso parte a piu’ sedute di commissione che si svolgevano nello stesso giorno e nello stesso orario oppure risultavano presenti nella sede dei gruppi consiliari mentre erano al lavoro, o infine che avrebbero percepito il compenso per sedute interrotte.