Omicidio Augieri, l’ultima parola alla Cassazione

Da sinistra, Francesco Schiattarelli e Ciccio Augieri

Sarà la Corte di Cassazione a riconsiderare la posizione di Francesco Schiattarelli, il 19 di Napoli accusato di aver ucciso il 23 agosto a Diamante Francesco Augieri.

Dal 25 agosto Schiattarelli è chiuso in carcere perché accusato di aver ferito mortalmente con un fendente Ciccio Augieri.

Dopo una piccola fuga si è costituito alla Polizia di Paola con una versione dei fatti che non ha convinto i giudici, tant’è che è stato convalidato il fermo e i giudici del Riesame di Catanzaro hanno confermato la misura restrittiva in carcere. Fondamentali le dichiarazioni di una ragazzina di 14 anni presente la sera della rissa. 

Nonostante ciò, i suoi legali hanno presentato ricorso in Cassazione. L’udienza dovrebbe tenersi a giorni.