Provincia Vibo, ammanco milionario: 2 condanne e 4 assoluzioni

Due condanne e quattro assoluzioni. Si e’ concluso così il processo in abbreviato per l’ammanco milionario alla Provincia di Vibo Valentia (1.281.595,70 euro) scoperto nel 2012. Tre anni e 4 mesi a testa la condanna per l’ex dipendente dell’ente, Mirella Curro’, ed il marito Baldassarre Bruzzano, accusati di peculato e falso. Fra l’agosto 2009 ed il novembre 2011 l’ex dipendente della Provincia di Vibo, Morella Curro’, avrebbe proceduto alla redazione dei titoli di spesa facendoli sottoscrivere dai dirigenti competenti e trasmettendoli poi al servizio di tesoreria dell’ente. Il marito Baldassarre Bruzzano sarebbe stato il beneficiario dei mandati di pagamento. Assolti per non aver commesso il fatto l’ex segretario generale della Provincia, Ulderico Petrolo, l’ex dirigente Armanda De Sossi, Maria Menna e Valentina Macri’, le ultime due nipoti della Curro’. Lo scandalo dell’ammanco era stato scoperto dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia nel 2012.