Cimitero migranti, Corbelli: a Lucano posa prima pietra

Domenico Lucano   

Il leader del movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, esprime solidarietà a Mimmo Lucano e annuncia che “sarà il sindaco di Riace a posare a Tarsia, nel Cosentino, la simbolica prima pietra della grande opera umanitaria, il cimitero internazionale dei migranti, i cui lavori, superati una infinita’ di ostacoli burocratici, inizieranno in questo mese di ottobre”.

   “Oggi, il giorno dopo l’arresto di Mimmo Lucano e nella Giornata nazionale dedicata alla memoria e all’accoglienza, in ricordo della tragedia di Lampedusa di 5 anni fa e di tutte le vittime dei tragici naufragi – aggiunge Corbelli – annuncio ufficialmente che sarà il sindaco di Riace a mettere, insieme al presidente della Regione, Mario Oliverio e al sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, la simbolica prima pietra della grande opera di civiltà che stiamo finalmente per iniziare nel piccolo, accogliente centro del Cosentino. Aspetteremo che a Mimmo Lucano venga ridata la libertà che ritengo, pur nel rispetto dell’operato della magistratura, gli sia stata ingiustamente tolta”.