Pacchetto giovani del Psr-Calabria, altre tre sentenze del Tar annullano alcune esclusioni dal bando

Aiuti e finanziamenti per gli agricoltori, altre noie giudiziarie per la Regione Calabria e le graduatorie relative al Psr. Il Tar accoglie altri ricorsi di aziende escluse che vanno invece riammesse. Si legge in sentenza: “Il ricorso concernente “Pacchetto giovani “, Misura 6 “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” e Misura 4 “Investimenti in immobilizzazioni materiali” (Interventi 4.1.1 – 4.1.2 – 4.1.3 – 4.1.4), Annualità 2016 – bandita con decreto dirigenziale assunto al numero di protocollo 827 del 27 giugno 2016 nonché al numero 7516 del 29 giugno 2016 del “registro dei decreti dei dirigenti della RegioneCalabria” (e successive proroghe), provvedimento di esclusione così come contenuto al n. 911 dell’allegato B Pacchetto giovani domande escluse approvato dal decreto sopra richiamato, e nella contestuale parte in cui il decreto stesso approva l’elenco delle domande ammesse e la inerente graduatoria; di ogni altro atto, anteriore e conseguente, connesso e collegato, del procedimento seguito, con particolare riferimento, per quanto di ragione, relativamente agli atti anteriori, alla lex specialis della procedura selettiva, relativamente agli atti conseguenti, all’elenco delle domande ammesse ed alla inerente graduatoria, come approvata con il medesimo decreto dirigenziale.Effettivamente le predette esigenze, sottese all’attribuzione della paternità della scrittura, appaiono pienamente soddisfatte, in quanto non emerge incertezza sull’autore del computo metrico, essendovi, in calce allo stesso, lo specifico riferimento al tecnico abilitato; lo stesso tecnico ha provveduto inoltre a compilare e inviare la domanda in conformità con le istruzioni contenute nel bando e ha espressamente sottoscritto in forma digitale l’istanza di agevolazione che richiama gli allegati tra cui il computo metrico e la c.d.check listdove si attesta che il computo metrico estimativo delle opere integra documento costitutivo del fascicolo della domanda.Il Tribunale Amministrativo Regionale per laCalabria(Sezione Prima), definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie e, per l’effetto, annulla il provvedimento impugnato nei limiti di cui in motivazione”.