Il Coronavirus si porta via un’altra giovane vita: 35enne deceduta in ospedale

Per un mese e mezzo ha lottato come una tigre per rimanere aggrappata alla vita ma, alla fine, il suo cuore ha cessato di battere

La Calabria nuovamente nella morsa del Coronavirus. Una delle provincie più colpite da questa nuova ondata è Cosenza, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.286 positive. Nella contabilità purtroppo sono compresi anche tre decessi.
Due pazienti sono spirati a domicilio, la terza di appena 35 anni, all’“Annunziata”, una giovane donna di Corigliano Rossano. La 35enne si era sentita male a fine gennaio con il ricovero prima a Rossano e poi a Cosenza. Per un mese e mezzo ha lottato come una tigre per rimanere aggrappata alla vita ma, alla fine e malgrado l’assistenza dei medici del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale cosentino, il suo cuore ha cessato di battere, a causa di complicazioni respiratorie. La 35enne è la 947ma vittima del Covid nel Cosentino.