Parroco positivo al tampone: si teme l’esplosione di un focolaio

L’invito della parrocchia “a coloro che hanno avuto contatti stretti con lui negli ultimi giorni a seguire le indicazioni delle autorità sanitarie”

“Con grande dispiacere comunichiamo che, a seguito di accertamenti di routine per un problema cardiaco, il nostro parroco, don Gino, è risultato positivo al Coronavirus”. A renderlo noto sulla la parrocchia Santa Maria la Pinta di Amantea.
“Rassicurati dal fatto – si legge ancora nella comunicazione apparsa sui social – che tutte le attività in Parrocchia si sono svolte nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, invitiamo comunque coloro che hanno avuto contatti stretti con lui negli ultimi giorni a seguire le indicazioni delle autorità sanitarie. Come da protocollo dell’Arcidiocesi, nella serata di ieri la Chiesa è stata chiusa e le attività resteranno sospese fino alla completa sanificazione di tutti i locali, che avverrà nella giornata di oggi”. C’è comunque il timore che possa esplodere un focolaio. Da qui l’invito ai fedeli a mettersi a disposizione delle autorità sanitarie e quindi sottoporsi ai test di controllo. E ancora: “Don Gino è attualmente ricoverato presso l’Ospedale Civile di Cosenza in condizioni stabili, vi chiediamo quindi di pregare per lui affinché possa presto superare la malattia e ritornare da noi nel pieno delle forze!”.