Covid, oltre 60 casi su 3000 abitanti: Longobucco diventa zona rossa

Una decisione presa per contenere il focolaio all'interno dei confini del piccolo Comune del cosentino

Sui circa tremila abitanti, oltre sessanta sono risultati positivi al coronavirus, e ben 43 casi sono stati individuati solo ieri. Un aumento esponenziale di contagi, che ha portato il primo cittadino Giovanni Pirillo ad indire la zona rossa per tutto il territorio di Longobucco.
Con il parere positivo dell’Asp di Cosenza e delle autorità locali, il comune silano entra così in lockdown fino al prossimo 21 marzo, quando si valuterà l’andamento dei contagi. Una decisione apparsa necessaria, per contenere quello che potrebbe rivelarsi un vero e proprio focolaio, anche a fronte del costante e rapido aumento di casi in tutta la regione.