Tentano di rubare grondaie e sanitari, due arresti

Beccati dai carabinieri in flagranza di reato

I carabinieri della Sezione radiomobile di Cosenza hanno arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato un 35enne, pregiudicato, di Reggio Calabria, e un 20, incensurato, della città bruzia. I militari, mentre percorrevano la strada che da Cosenza porta in un paese confinante, hanno notato in una villetta, in passato già svaligiata, due persone sospette. Dopo aver chiesto rinforzi, i carabinieri hanno prima circondato la casa per poi fare irruzione, sorprendendo i due ladri mentre tentavano di portare via canalette in rame, grondaie e sanitari. Da qui l’arresto in flagranza di reato. Per il reggino è stata anche disposta la misura dell’obbligo di dimora.