Ortopedia, tecnica innovativa con staminali agli Ospedali Riuniti iGreco

Oltre 200 interventi in 22 mesi con la nuova tecnica di ricostruzione della cartilagine attraverso le staminali. Da settembre avvio collaborazione con Unical

Ortopedia, 200 interventi, negli ultimi 22 mesi, con la nuova tecnica di ricostruzione della cartilagine attraverso le cellule staminali, mesenchimali. A settembre, grazie alla collaborazione con l’Università della Calabria, sarà approntato uno studio ancora più mirato. L’obiettivo: offrire sanità di qualità a 360 gradi.
Si è parlato di questi e di tanti altri risultati con il dottore Enrico Costabile ed il resposanbile del reparto di ortopedia Massimo Misiti, tra le professionalità de iGreco Ospedali Riuniti, ieri (mercoledì 29), nel corso dell’ultima puntata della rubrica Salute e Prevenzione dell’emittente televisiva Ten, che tornerà in onda dopo la pausa estiva.
Sul canale YOUTUBE di Tele Europa Network sarà disponibile domani, venerdì 31, anche l’intervista al responsabile dell’ambulatorio di senologia Francesco Mollo, già trasmessa oggi (giovedì 30), alle ore 15 ed in replica alle ore 22 su canale 10 del digitale terrestre.
Nelle cliniche degli Ospedali Riuniti iGreco – ha sottolineato Misiti – ci occupiamo di patologie di tipo ricostruttivo legata alla degenerazione articolare (artrosi). Abbiamo risultati soddisfacenti, numeri importanti. Ma grande impatto sta avendo anche la riprotesizzazione. Nel 2019 abbiamo registrato una forte presenza di pazienti venuti da fuori regione per essere operati nella nostra struttura.
In clinica – ha aggiunto Costabile – si riescono a trattare dei casi e prevenire dei trattamenti ultimi, come le protesi ad esempio. I tempi d’attesa attuali sono circa di una decina di giorni, quasi nulli; dovuti al fatto che ogni paziente deve effettuare il tampone. E quindi sta diventando molto frequente l’arrivo di pazienti da Reggio Calabria e Catanzaro, per sottoporsi al trattamento delle staminali.