Truffe “on line”, un arresto nel Cosentino

Truffa aggravata continuata e possesso di documenti falsi. Con queste accuse i Carabinieri della Stazione di Castrolibero (CS) e personale della Polizia Postale, hanno arrestato un truffatore “seriale” di 34 anni residente nel comune di Marano Marchesato (CS).   Le indagini sono scaturite a seguito di due querele presentate da due persone nelle stazioni Carabinieri di Sora (FR) e Calliano (TN), dove sono residenti. In entrambi i casi, il truffatore, con artifizi e raggiri consistiti nel pubblicizzare su un noto sito internet di vendite on-line, la messa in vendita di una scheda video al prezzo di 400 euro, otteneva dalle sue vittime, interessate all’acquisto, concordando telefonicamente le modalità, il pagamento tramite sistema paysafecard, senza poi provvedere a far recapitare quanto concordato. Dopo aver versato del denaro sui conti indicati, l’acquirente non riceveva la merce pattuita e il venditore si rendeva irreperibile. La vittima si accorgeva della truffa solo successivamente, quando notava che l’annuncio del bene che sperava di avere restava ancora on-line.    A rafforzare il quadro indiziario sul conto del truffatore seriale hanno inoltre contribuito le risultanze delle perquisizioni svolte nella sua abitazione. In seguito alle  indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Cosenza, sono state rinvenute, all’interno della casa del truffatore, una carta di credito Paysafecard e diverse carte prepagate, nonché una carta di identità e  una tessera sanitaria contraffatte. Da quanto emerso negli accertamenti successivi, a suo carico risultano ben quattro precedenti specifici, nonché altri quattro procedimenti pendenti e ulteriori cinque procedimenti estinti per remissione di querela.