Corigliano-Rossano, ecco l’esecutivo Stasi

Claudio Malavolta vicesindaco e assessore allo sviluppo economico della città- Tiziano Caudillo assessore alla Città Europea. Anna Maria Turano all’Open government e rapporti con il territorio. Giovanni Francesco Palermo alle Finanze. L’assetto urbano e il territorio a Tatiana Novello. Donatella Novellis è l’assessore alla città della Cultura e della Solidarietà. Il Sindaco Flavio Stasi ha varato la squadra di governo. È la prima Giunta della Città di Corigliano-Rossano.

 

A dare notizia del decreto di nomina, perfezionato dalla firma di accettazione dei singoli assessori, è lo stesso primo cittadino che coglie l’occasione per sottolineare come già nella stessa assegnazione delle specifiche deleghe assessorili sia stato preferito un nuovo metodo: per prospettive e non per esigenze.

 

A Claudio Vincenzo Malavolta, nato del 1970, il Primo Cittadino ha affidato anche la delega alle attività produttive; agricoltura, pesca, porto e ZES; politiche per la valorizzazione della fusione; politiche di genere.

 

Tiziano Caudullo, classe 1980, guiderà l’assessorato alla programmazione europea ed ufficio Europa; coordinamento e valorizzazione dei finanziamenti, innovazione e digitalizzazione; politiche per lo svilippo del turismo, spettacolo, marketing territoriale.

Anna Maria Turano, nata nel 1975, è assessore alla promozione dei centri storici; rapporti con le contrade ed i quartieri; istituti di partecipazione democratica; semplificazione e decentramento; trasparenza amministrativa; affari legali e servizi demografici.

 Bilancio e programmazione; tributi ed equità fiscale; lotta all’evasione; commercio; Sportello Unico Attività Produttive; Società ed enti partecipati; Sport ed impianti sportivi. Sono, queste, le deleghe che il sindaco Stasi ha affidato al 48enne Giovanni Francesco Palermo.

Tatiana Novello (classe 1977). A lei le deleghe uso e assetto del territorio; rigenerazione urbana; integrazione del tessuto urbano; politiche per il lavoro; politiche per abitative; protezione civile; riuso, riutilizzo e riqualificazione degli spazi pubblici; Smart City; lotta all’abusivismo edilizio; sviluppo costiero e delle località montane.

Donatella Novellis, 42 anni. Sue le deleghe alla valorizzazione dei beni storici e culturali; musei, teatri e parchi culturali; servizi sociali; pubblica istruzione; diritto allo studio; diritti delle persone con disabilità; politiche per l’infanzia; politiche per la famiglia; volontariato.

Il sindaco mantiene per sé le deleghe difesa dell’ambiente e tutela degli animali; sanità; reti di servizi primari emanutenzione del territorio; economia circolare; efficientamento e gestione della macchina comunale; affari generali; legalità; polizia municipale; sicurezza; politiche energetiche; infrastrutture e trasporti.