Il fascino senza tempo dell’Infiorata di Cetraro

Grande partecipazione popolare in occasione del Corpus Domini alla VII edizione dell'evento tradizionale. Numerosi e suggestivi i quadri allestiti nelle principali vie del centro

 “Un tappeto di colori ha attraversato le vie del centro storico per arrivare alla chiesa madre di San Benedetto. È l’infiorata che, ormai da qualche tempo, rende suggestivo il Corpus Domini. Grazie ai tanti volontari e alle associazioni che hanno lavorato a questo tripudio di colori, guidati dal giovane parroco della chiesa madre, don Francesco Lauria, contribuendo così alla crescita sociale e culturale della nostra città”. Sono le parole con cui il sindaco di Cetraro, Angelo Aita, ha commentato la nuova edizione dell’ormai tradizionale “Infiorata” che, da ben sette anni consecutivi, viene allestita nelle principali vie della cittadina e che ieri ha fatto registrare un nuovo successo. In occasione della tradizionale processione del Corpus Domini, ieri, domenica 23 giugno, anche a Cetraro è stata, infatti, nuovamente allestita, per iniziativa di un folto gruppo di volontari della Parrocchia di San Benedetto Abate, una suggestiva infiorata, denominata “La Via dei colori” e caratterizzata da numerosi quadri. La manifestazione, giunta alla VII edizione, ha avuto inizio da via Luigi de Seta, per giungere poi in Piazza del Popolo e, infine, in via Roma, dove si trova la chiesa matrice della città, la chiesa di San Benedetto Abate.

L’apertura ufficiale dell’infiorata è avvenuta alle ore 9.00 e per tutta la giornata sono stati molti i visitatori che hanno potuto ammirarla, soffermandosi sulle sue tante composizioni floreali, tutte a carattere religioso, con colori vivaci e sfumature raffinate, nelle quali i componenti del Gruppo di infioratori hanno, ancora una volta, dato prova della loro grande fantasia artistica. Sono stati numerosi anche i fedeli che hanno preso parte al programma religioso, che ha avuto inizio con il Santo Rosario, è proseguito con la Santa Messa, celebrata dal parroco, don Francesco Lauria, e si è per concluso con la tradizionale processione per le vie del paese con il Ss. Sacramento. La città di Cetraro e i suoi fedeli, insieme a tanti visitatori, hanno, pertanto, avuto l’opportunità di vivere momenti di grande religiosità e devozione, unitamente a momenti di particolare fascino artistico. “Voi stessi date loro da mangiare” – ha sottolineato don Francesco Lauria, a proposito del rinnovato successo dell’iniziativa e del suo profondo significato – Gesù nel Vangelo ci chiede di con-dividere, divedere il tempo, gli spazi, i sentimenti, le fatiche e le speranze! È ciò che hanno fatto, per tante ore, tutti gli infioratori della nostra comunità! Grazie alla tenacia e alla caparbietà di chi negli anni ha creduto e portato avanti tale progetto: “Il gruppo infioratori – La Via dei colori”.

La città si è rivestita di colori, gruppi ecclesiali e non, associazioni, liberi volontari, chinati a comporre un’armonia di colori, riflesso delle diverse sfumature che delineano il grande mosaico della chiesa! È tutto pronto per accogliere Colui che insieme a noi condividerà un tratto di strada. Il Maestro, attraversando la nostra città, raggiunge tutti e ciascuno, per rendersi visibile e presente in ogni luogo, in ogni periferia della nostra esistenza, per raggiungere chi è lontano, chi naviga a vista senza una rotta, chi, ormai sfiduciato, è nel baratro della disperazione! Cammina con noi Gesù e ci dice: “Coraggio sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo!”.

A quanti hanno partecipato all’allestimento dell’infiorata, oltre a quello del sindaco Aita, sono giunti tanti messaggi di ringraziamento. Il consigliere regionale Giuseppe Aieta, in particolare, ha sottolineato: “Una meraviglia l’Infiorata 2019. Bravi tutti”. A sua volta, il vicesindaco Fabio Angilica ha dichiarato: “Che meraviglia questi ragazzi! L’Infiorata 2019 ha fatto da splendida cornice alla più importante processione dell’anno. Hanno lavorato con la consueta generosità e senza risparmiarsi per tutta la notte e noi abbiamo tenuto loro compagnia, per dimostrargli ancora una volta la gratitudine di tutta la comunità, che ieri è accorsa in massa per ammirare questo capolavoro. La città era un tappeto di colori. La Bellezza prevarrà sempre. Una sola parola: grazie!”. Infine, l’assessore Massimiliano Vaccaro ha commentato: “Semplicemente grazie a tutti voi che avere realizzato questa meraviglia”.

Clelia Rovale