Differenziata, un’isola ecologica al porto di Cetraro

 Il vicesindaco Fabio Angilica: "Grazie al contributo di 10.000 euro ottenuto dalla Regione Calabria, possiamo potenziare la raccolta differenziata anche all'interno della darsena turistica, per offrire ai diportisti un servizio aggiuntivo e superare così le criticità”

 Dopo l’approvazione del Regolamento sulla videosorveglianza avvenuta nel corso dell’ultimo consiglio comunale, necessario per poter procedere all’installazione delle telecamere fisse previste nell’apposito progetto, a Cetraro è stato compiuto un ulteriore passo per combattere l’abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere in alcune zone della città, tra le quali anche il porto turistico. Nei giorni scorsi, è, infatti, stata collocata nella struttura portuale una isola ecologica, allo scopo, appunto, di tutelare meglio l’ambiente, essendo pienamente attrezzata per la raccolta differenziata dei rifiuti. Su questa nuova iniziativa dell’amministrazione comunale è intervenuto il vicesindaco della cittadina tirrenica, Fabio Angilica.

“Con il contributo di 10.000 euro ottenuto, come ormai di consueto, dalla Regione Calabria – ha, infatti, dichiarato Angilica – a seguito del riconoscimento della Bandiera Blu, il sindaco e l’amministrazione, di concerto con l’Ufficio Porto e Ambiente, hanno ritenuto di dover potenziare la raccolta differenziata anche all’interno della darsena turistica, in modo tale da offrire ai diportisti un servizio aggiuntivo e superare così le criticità dovute all’assenza di idonei contenitori utili al riciclo dei rifiuti”.

“La forma aggraziata – ha aggiunto il vicesindaco cetrarese – è quella anche delle piccole isole ecologiche di quartiere che, a breve, saranno dislocate in alcuni punti del territorio, così da permettere il conferimento oltre i giorni e gli orari prestabiliti. Grazie ancora al dirigente, al direttore del Porto e a tutto l’Ufficio per aver investito in utilità ed estetica, che, in un luogo di esclusiva bellezza, non sono mai abbastanza”.

Clelia Rovale