Parco giochi Baden Powell di Cetraro, ennesima bonifica

  Intervento  dell’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano Vaccaro

È stata completata ieri quella che l’assessore all’Ambiente di Cetraro, Massimiliano Vaccaro, definisce “l’ennesima bonifica” del parco-giochi “Baden Powell”, struttura ubicata in una delle principali vie della Marina, via Libertà. Dopo le numerose segnalazioni in merito da parte dei cittadini, appoggiate anche, giovedì scorso, dal consigliere comunale con delega al Turismo, Tommaso Cesareo, il parco-giochi, che ormai da tempo risultava pieno di rifiuti di ogni genere, è, infatti, stato ripulito dagli operai comunali e riportato nelle condizioni di poter essere nuovamente fruito da bambini e ragazzi. “Per l’ennesima volta – ha commentato l’assessore Vaccaro – si sta procedendo a bonificare il parco-giochi della frazione marina di Cetraro. Pochi giorni or sono lo avevamo già fatto! Renderemo nuovamente bello e qualificato questo posto dedicato ai bambini e non agli ubriaconi e ai vandali!”.

Inoltre, il parco-giochi, come documentato nei giorni scorsi, era stato nuovamente oggetto di un ennesimo scempio ambientale, stigmatizzato, come già sottolineato, dal consigliere comunale delegato al Turismo, Tommaso Cesareo, intervenuto in merito con una dura dichiarazione. “Incuria e inciviltà – aveva, infatti, commentato Cesareo – D’accordo, la nostra attenzione verso i luoghi frequentati dai bambini a volte lascia a desiderare. Ma vedere i cestini per la raccolta dei rifiuti completamente vuoti e le aiuole ricoperte di rifiuti fa girare i “gabbasisi”, per dirla alla Montalbano”. “Addirittura – aveva aggiunto Cesareo, sottolineando la mancanza di senso civico da parte dei responsabili di questi deprecabili atti – qualche cittadino “esemplare” ha pensato bene di fare la differenziata all’interno dei cestini posti nel parco giochi”. Sulle condizioni del luogo l’amministrazione ha, comunque, spesso allertato gli operai comunali. Ma, puntualmente, dopo la pulizia, così come sottolineato anche dall’assessore al ramo, Massimiliano Vaccaro, la situazione della struttura, proprio a causa della mancanza di civiltà da parte di alcuni, torna sempre precaria.