Casa: sgomberi bloccati a Cosenza dopo riunione in Prefettura

“Dopo oltre 3 ore di serrata discussione al tavolo con le istituzioni, siamo riusciti a scongiurare gli sgomberi sia per lo stabile di Via Savoia che per l’Hotel Centrale”. Lo scrive il Comitato Prendocasa Cosenza, che da tempo sta lottando contro il paventato sgombero di due edifici occupati. La settimana scorsa alcuni manifestanti sono anche riusciti a salire sul tetto del municipio di Cosenza con uno striscione. Oggi si e’ tenuta una lunga riunione nella Prefettura di Cosenza, presenti referenti di Comune e Regione, mentre all’esterno c’era un sit-in dei manifestanti. “La Regione Calabria, proprietaria dello stabile di Via Savoia, che aveva manifestato la volonta’ di rientrare in possesso dell’immobile, ha concesso una proroga di ulteriori 6 mesi e, nel frattempo, giorno 12 marzo, diventera’ legge la nostra proposta sull’autorecupero, – scrive il comitato – inserita all’interno della nuova legge regionale sul diritto all’abitare”. “Sull’Hotel Centrale, invece, abbiamo ottenuto un rinvio fino alla data del 30 maggio e, in seguito, alcuni degli occupanti dell’Hotel saranno sistemati in uno stabile comunale – si legge ancora nella nota – e altri troveranno sistemazione in alloggi reperiti da palazzo dei Bruzi”.