Occhiuto: centro storico, a giovani coppie e studenti case espropriate

“Stiamo attuando concretamente, con azioni mirate, il nostro progetto complessivo di riqualificazione del centro storico dove porteremo nuove abitazioni e nuovi servizi che apriranno una fase di rivitalizzazione”. Lo dichiara il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, commentando l’approvazione, da parte della Giunta, della delibera che indirizza all’avvio delle procedure finalizzate alla espropriazione, per pubblica utilita’, di edifici della zona antica di Cosenza che siano stati gia’ oggetto di ordinanze di sgombero per tutela della pubblica e privata incolumita’, rimaste prive di efficacia ottemperanza. “Renderemo questi luoghi attrattivi al pari del centro cittadino”, aggiunge Occhiuto. “Con tale intento, provvederemo quindi a espropriare gli immobili oggetto di incuria, per rimetterli subito in sicurezza e poi riutilizzarli a vantaggio di studenti universitari e giovani coppie, considerando anche in prospettiva la realizzazione della metropolitana leggera di superficie che agevolera’ gli spostamenti. Gli immobili – sottolinea ancora il sindaco – saranno recuperati grazie a fondi strutturali dell’agenda urbana cosi’ come pure grazie a proposte gia’ in essere di fondi immobiliari che si occupano di questo tipo di investimenti”. Gli immobili che verranno espropriati, si legge nell’atto, “risultano in proprieta’ di soggetti privati che non hanno sinora, e da svariato tempo, posto in essere alcun comportamento attivo per la messa in sicurezza ed il successivo utilizzo dei beni immobili stessi, venendo meno ai propri obblighi costituzionali e civilistici di custodia e manutenzione della proprieta’ immobiliare privata, o che, in sparuti casi, hanno posto in essere azioni isolate e comunque inadeguate alla risoluzione della problematica legata alla complessiva ristrutturazione e al restauro degli edifici stessi”.