“A Cariati l’emergenza rifiuti c’è stata per davvero, bene ha fatto il sindaco”

Solidarietà de l'Alternativa a Filomena Greco dopo l'inchiesta giudiziaria

Il movimento de “l’Alternativa”, attraverso un comunicato, esprime “solidarieta’ e fiducia” nell’operato del sindaco Filomena Greco e dei funzionari comunali, l’ingegnere Adolfo Benevento e l’architetto Giuseppe Fanigliulo, sottoposti ieri ad un divieto di dimora nel Comune del Cosentin nell’ambito di un’inchiesta su presunti illeciti nella gestione del servizio di raccolta dei rifiuti.
“Cariati – si legge – ha vissuto per un lungo periodo una situazione di degrado urbano, indecoroso per un paese civile. Il permanere di cumuli di rifiuti per settimane nella nostre strade, gli incendi appiccati ai cassonetti, la diossina nell’aria, hanno costituito per lungo tempo una grave emergenza sanitaria per tutti i cittadini, oltre che arrecare un danno enorme all’immagine di Cariati con ripercussioni sull’economia e sul turismo del nostro paese. Gli inquirenti hanno ritenuto artificiosa e fittizia la situazione di rischio di emergenza sanitaria in cui versava Cariati. Certo la salute è la nostra! La condotta della nostra Sindaca, sempre all’insegna del rispetto della legalità e della trasparenza – scrivono i consiiglieri di maggioranza – ci rende fiduciosi che ci sarà una positiva quanto rapida conclusione della vicenda. L’Alternativa ha creduto e crede nel cambiamento ed e’ certa che Filomena Greco, così come fatto finora, continuerà a portare lustro a Cariati e saprà dimostrare di aver agito sempre e comunque per il bene di tutta la cittadinanza”.