Regionali, “Autonomi & Partite Iva” a fianco dei Popolari in rete

Il coordinatore provinciale del movimento Antonio Gigliotti: alto il rischio astensionismo

“La Calabria ha bisogno di un cambio di mentalità; condividiamo appieno la nota di qualche giorno fa dei Popolari in rete Calabria.
Il movimento Autonomi&P.Iva ha chiaro che è finito il tempo della delega. Non è più sufficiente come imprenditore, artigiano, commerciante o professionista occuparsi soltanto della propria attività ignorando il contesto sociale in cui si opera.
È necessario che chi ha un’attività diventi a pieno titolo classe dirigente del nostro territorio, apportando un contributo fondamentale al raggiungimento del bene comune.
Una politica gestita dai soliti mestieranti rischia invece di produrre un astensionismo ancora più alto, con poco più di un elettore su tre che si presenterà ai seggi.
Hanno ragione i Popolari: i calabresi devono e possono autodeterminarsi coinvolgendosi in prima persona. Certo, la politica attiva richiede attitudini che non si inventano come il genio e il coraggio, ma di sicuro chiunque nel suo ambito può dare un contributo importante e decisivo per diventare artefici di un cambiamento epocale in cui la Calabria non sia più colonia di nessuno, ma pretenda ed ottenga i propri diritti fondamentali come quello alla salute e al lavoro.
Anche noi, come e con i Popolari siamo disposti ad un’opera di ricostruzione e lo faremo esigendo di essere ascoltati e non usati, nonostante una politica mediocre e spesso cinica.
La politica è per noi servizio alla comunità e non ricerca e gestione del potere”.
Così Antonio Gigliotti, coordinatore provinciale CZ Autonomi & P. Iva Calabria.