Villa Torano, Zuccatelli “massacra” Poggi, «la paziente 1 stava male da 15 giorni…»

Il commissario dell'Asp di Cosenza dai microfoni e dalle telecamere di “Agorà”: siamo stati avvertiti il giorno su quello che stava accadendo, incredibile. «La paziente ricoverata all'Annunziata da Pasquetta era malata da tanto... »

Una doppia (e sconcertante) intervista a distanza, di buon mattino. Con il video della rsa di Torano sullo sfondo e scritte piene di domande a corollario di sotto. Così, di buon mattino, il contenitore Rai “Agorà” tratta il caso di Villa Torano e sfiora, incidendo, tutte le sue stranezze. Proponendo fin qui un inedito, che non è da poco. Il commissario dell’Asp di Cosenza non solo prende le distanze dalla gestione complessiva della faccenda quanto, per tutta risposta, va decisamente all’attacco e massacra letteralmente Poggi. «Come Asp siamo stati avvertiti il martedì dopo Pasquetta su tutto quello che stava accadendo, e questa è una cosa assai strana, incredibile. Nessuno ci ha contattati e non è vero che a Pasquetta l’Asp era chiusa. Non chiude mai per Covid, dalle 8 alle 20 tutti i giorni, feste comprese… ». Da parte sua, Poggi, difende la fornitura di tamponi da parte della Protezione civile e conferma, «è stato Belcastro a disporre così, c’è la firma sua». E va oltre, Poggi, anche nell’analisi del caso scientifico che per lui è più unico che raro… «Sta accadendo qualsosa di molto strano a Torano. Eravamo allarmati ma al momento sono tutti asintomatici. Tutti, ed è un caso assai singolare. Nessuno ha mai manifestato sintomi fin qui e noi eravamo e siamo pronti all’emergenza… ». Parole che messe al confronto con quelle di Zuccatelli fanno “il pezzo”. Ecco il pensiero in materia del commissario dell’Asp di Cosenza. Tante, tante stranezze. «Non trovo più parole nella Treccani per descrivere una situazione simile». Avvertiti tardi, baipassati, snobbati, con fornitura come minimo fuori dalle regole di tamponi su disposizione del dipartimento della Regione e una certezza, per Zuccatelli. La signora, la paziente 1 che sta ancora male assai e che è stata ricoverata all’Annunziata di Cosenza il lunedì di Pasquetta, «quella lì, una ridotta in quel modo lì, stava già male da almeno 15 giorni… ». Ma ECCO IL VIDEO delle interviste su Agorà…
I.T.