Pittelli, 5 ore di Riesame, 《sono innocente》

Per lunedì è attesa la sentenza

Cinque ore. Tanto è durata l’udienza in cui si è discussa la revoca della misura cautelare di Giancarlo Pittelli, il noto penalista ed ex parlamentarecatanzarese coinvolto nella maxi inchiesta Rinascita Scott istruita dalla direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

Pittelli ha assistito in videoconferenza dal carcere di Nuoro.

 
Dinnanzi al Tribunale del Riesame il collegio difensivo composto dagli avvocati Salvatore Staiano, Enzo Galeota e Guido Contestabile che ha chiesto la scarcerazione di Giancarlo Pittelli accusato di associazione mafiosa. Secondo la ricostruzione della Procura il penalista sarebbe organico alla cosca Mancuso, ne avrebbe curato gli interessi rendendosi punto di collegamento tra questa e le istituzioni.

Giancarlo Pittelli ha reso dichiarazioni spontanee respingendo tutte le accuse mosse e reclamando la propria innocenza.

 
L’ordinanza di conferma o revoca della misura cautelare dovrà essere emessa entro lunedì, così come si attende l’esito dell’udienza tenuta ieri sera e durante la quale si è discussa la posizione dell’avvocato Francesco Stilo, anche lui considerato interno alla cosca Mancuso e recluso in carcere a Catanzaro.