«La coalizione di centrosinistra ora vedrà il da farsi»

Mario Oliverio risponde all'appello di Zingaretti che segue i suoi (l'ultimo in direzione nazionale) a proposito di unità da ritrovare. «Mai fatto prevalere egoismi nella mia vita politica, disponibile a trovare una soluzione». Nessun ritiro, al momento, della candidatura

«L’appello del segretario del mio partito non mi lascia indifferente». Così Mario Oliverio risponde a stretto giro all’ultima chiamata di Nicola Zingaretti, quella di ricomporre il quadro unitario del centrosinistra che segue, a sua volta, diversi appelli proprio di Mario Oliverio in tal senso, l’ultimo in direzione nazionale. «Come ho già detto anche nel corso del mio intervento nell’ultima direzione nazionale del Pd – continua infatti Oliverio – il tema di costruire un largo fronte unitario a sostegno di una battaglia per il riscatto della Calabria e per impedire ritorni indietro, mi vede impegnato in prima linea. Ho sempre ritenuto realistica e possibile una vittoria del campo del centrosinistra e delle forze progressiste e democratiche per non disperdere, sviluppare e consolidare l’opera di governo che ha visto protagonista in questi anni il Pd ed il centrosinistra alla guida della Regione. Per queste ragioni già nelle scorse settimane ho insistito nella ricerca di una ricomposizione unitaria ed in tal senso ho dichiarato la mia disponibilità a lavorare con convinzione. D’altronde la mia storia non ha mai conosciuto egoismi e personalismi. Tutte le forze che in questi mesi assieme a me hanno lavorato in tal senso, con generosità e nell’esclusivo interesse della Calabria saranno ancora una volta in queste ore impegnate a valutare in modo responsabile l’evoluzione in atto. A questo fine la coalizione di centrosinistra, già convocata per domani per il completamento delle liste, valuterà la situazione».
I.T.