L’adunata di Pacenza ma la “sanità” risponde a Scura

Riunione domani alla Cittadella convocata dal delegato di Oliverio ma tutti i dg ormai sono legati al commissario.

 «La notizia che non vi aspettate è che anche Achille Gentile, anche lui, è ormai completamente nelle mani di Massimo Scura». La “gola profonda” che confessa l’inconfessabile dai quartieri della sanità di Calabria non è uno qualsiasi. E per questo preferisce l’oblio, l’anonimato, la solitudine.

«Tanto quello che conta è il dato, il senso, il verso che ha preso la piega. Tutti nominati da Oliverio, ma nessuno risponde più a lui. E Pacenza ha fatto di tutto per rovinare la “piazza”…».

La “gola” si accanisce sul ruolo evidentemente negativo e controproducente di Pacenza tra le corsie della sanità di Calabria ma parte da un dato che scontato lo è solo per gli addetti ai lavori. Per domani alle 15 e 30 Pacenza ha convocato una reunion alla Cittaddella con tutti i dg delle Asp e degli ospedali. Una sorta di stati generali della sanità di Calabria anche (se non soprattutto) alla luce del piano assunzioni deciso da Scura e che a Pacenza, evidentemente, non sta bene per niente.

E come potrebbe essere diversamente. Ed è su questo che il delegato prende mosse e coraggio per la (improbabile) rivincita. Una controriunione, un contrordine. Tutti a rapporto, il mazzo di carte lo diamo noi, o vorremmo darlo noi. E già perché nel frattempo Franco Pacenza non si è accorto, o forse se n’è accorto benissimo ma in qualità di “responsabile” tace, che il quartier generale della sanità di Calabria nominato da Oliverio a tutti risponde ormai tranne, appunto, che a Oliverio stesso. Che i dg di Asp e ospedali li avrebbe fatti “cristiani”, così come si dice in gergo. Salvo oggi constatare che “rispondono” al suo controaltare per antonomasia e cioè a Scura. Non è dato sapere fino a che punto i due, Oliverio e Scura, siano davvero nemici in questa partita che li vede invece a tratti sinergici nelle debolezze. Certo è che i due non hanno fatto niente per farsi percepire come opposti e avversari e fa specie “ammirare” che i manager nominati da Oliverio oggi, invece, sono completamente nelle mani di Scura.

«Da Achille Gentile a scendere》si lascia scappare la “gola profonda”. Per cui domani una specie di reunion surreale andrà in scena. Tutti a rapporto da Pacenza, in nome e per conto di Oliverio. Che però non sa che nel frattempo, proprio Pacenza, ha “consegnato” la regnanza della sanità di Calabria dalle parti di Scura. «Quando Oliverio si accorgerà che deve cambiare registro e soprattutto figure al suo fianco, sarà troppo tardi…»

.