Emorragia Pd, anche Guccione e Ciconte si autospendono

Il gruppo in consiglio regionale ormai allo sbando

Uno dopo l’altro, verrebbe da dire. Finchè non ci resterà (quasi) nessuno. Anche Guccione e Ciconte si sono da poco autosospesi dal gruppo del Pd, guidato da Sebi Romeo (si fa per dire). Aggiungere che si tratta di un’altra mazzata per il gruppo è dire retorico, così come lo è sottolineare che tanto l’uno quanto l’altro sono stati assessori di Oliverio giusto il tempo per assaporare il potere vero, prima di essere “rimpastati” con altri al posto loro. Una frattura nel ventre della maggioranza che non si è più ricomposta al punto che la notizia di oggi, l’autosospensione dal Pd, è persino in ritardo rispetto alla tabella del malcontento. A questo punto la nascita dell’ennesimo gruppo in consiglio regionale è dietro l’angolo, con non poche sorprese perchè uno o due nomi sono pronti. E Oliverio dovrà accelerare la composizione di una nuova maggioranza, quella che lo porterà fino al voto.