Cafiero De Raho sarà procuratore nazionale antimafia

Scarpinato ritira candidatura. Nomina del Csm scontata per il procuratore di Reggio Calabria

Il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho

De Raho unico candidato per la procura nazionale antimafia. Domani il voto da parte del consiglio superiore della magistratura e la proclamazione ufficiale.

Procuratore antimafia, Scarpinato ritira candidatura Domani il plenum nominerà De Raho, ora capo procura Reggio.

Il Pg di Palermo Roberto Scarpinato ha ritirato la propria candidatura a procuratore nazionale antimafia. La decisione arriva alla vigilia del voto del plenum, che proprio domani ha all’ordine del giorno la nomina del successore dell’attuale procuratore, Franco Roberti, che va in pensione per raggiunti limiti di età.

A questo punto domani il plenum non potrà che nominare l’unico candidato rimasto, il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, che già in Commissione aveva ottenuto il maggior numero dei voti. 

E’ prevista per domani la nomina del nuovo Procuratore nazionale antimafia al posto di Franco Roberti che va in pensione per raggiunti limiti di eta’. Unico candidato il procuratore di Reggio Calabria, Federico Cafiero de Raho, che gia’ in Commissione aveva ottenuto il maggior numero dei voti. Nella videontervista alla Dire lo scorso ottobre, il capo della Procura di ReggioCalabria, a proposito di questo incarico, aveva detto: “Consentirebbe di dare impulso a tante attività. Soprattutto sotto il profilo della condivisione, ancora una volta, degli uffici nelle direzioni, che auspichiamo siano quelle di un miglioramento della vita nei territori”.

“La Calabria è uno di quei territori che merita maggiore sostegno, proprio perché le condizioni di vita sono tali da non consentire ulteriori protrazioni di controllo da parte della ‘ndrangheta.